SUMMER SCHOOL 2019 – UP TO DATE SULLA SANITÀ ITALIANA PROGRAMMARE IL FUTURO CONIUGANDO L’INNOVAZIONE

Ora locale

  • Fuso orario: America/New_York
  • Data: 19 Set 2019 - 20 Set 2019
  • Ora: 03:00 - 11:00

Luogo

Asiago-Gallio
Hotel Gaarten - Via Kanotole 13/15 Gallio
QR Code

Data

19 Set 2019 - 20 Set 2019

Ora

09:00 - 17:00

SUMMER SCHOOL 2019 – UP TO DATE SULLA SANITÀ ITALIANA PROGRAMMARE IL FUTURO CONIUGANDO L’INNOVAZIONE

 SLIDES

Alberto Bortolami, Coordinamento attività scientifica, Rete Oncologica Veneta, Istituto Oncologico Veneto – IRCCS Padova

Alessandra Gelera, Head of Public Affairs, Health Economics & Market Access, Boston Scientific

Aldo Franco De Rose, Urologo

Annalisa Campomori, Direttore Farmacia Ospedaliera Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari di Trento

Antonio Antico, Direttore Laboratorio Analisi ULSS 7 Pedemontana

Antonio Irione, Healthcare Leader di Ernst & Young

Bortolo Simoni, Direttore Generale ULSS 7 Pedemontana, Veneto

Davide Bottalico, Digital Healthcare and Innovation Director Takeda Italia

Domenico Mantoan, Direttore Generale Area Sanità e Sociale Regione del Veneto

Francesco De Santis, Vice Presidente Farmindustria

Giammarco Surico, Coordinatore Regionale Rete Oncologica Regione Puglia

Gian Franco Gensini, Già Preside della Facoltà di Medicina e Chirurgia, Università di Firenze

Gian Franco Gensini (2)

Gianni Amunni, Direttore Generale Istituto per lo Studio, la Prevenzione e la Rete Oncologica (ISPRO) Regione Toscana

Giovanna Scroccaro, Direzione Farmaci, Dispositivi e Protesica Regione del Veneto, Presidente del Comitato Prezzi e Rimborso AIFA

Marco Vecchietti, Amministratore Delegato e Direttore Generale RBM Assicurazione Salute

Mario Boccadoro, Direttore SC Ematologia Universitaria, AOU Città della Scienza e della Salute Torino

Mattia Altini, Direttore Sanitario Istituto Scientifico Romagnolo per lo Studio e la Cura dei Tumori Meldola

Michele Sanza, Direttore Unità Operativa Servizio Dipendenze Patologiche Azienda USL Romagna – Cesena

Patrizia Simionato, Direttore Generale Azienda Zero, Regione del Veneto

Tommaso Maniscalco, Direttore Dipartimento di Salute Mentale ULSS 7 Pedemontana, Veneto

Valentina Solfrini, Servizio Assistenza Territoriale, Area Farmaci e Dispositivi Medici, Direzione Generale Cura della Persona, Salute e Welfare, Regione Emilia-Romagna

Walter Locatelli, Commissario Straordinario A.Li.Sa. Regione Liguria

Valerio Fabio Alberti, Direttore Generale ASL Città di Torino

 

Il futuro SSN sarà diverso dall’attuale. La variazione dell’epidemiologia, l’invecchiamento della popolazione, la valanga dell’innovazione terapeutica e diagnostica sia farmacologica che tecnologica e il loro impatto sul sistema sanitario e sociale implica l’obbligo di una rivisitazione dei processi di programmazione e di governo. La richiesta di autonomia regionale differenziata, dalla revisione della politica del farmaco a partire dall’accesso al mercato, da un accesso governato per i dispositivi medici e della tecnologia, dalla necessità di una trasformazione del mondo del lavoro socio-sanitario, di una trasformazione dell’aziendalizzazione a un riesame del fenomeno della mobilità interregionale, lo Stato e le Regioni saranno chiamati a riformulare il governo del sistema con l’apporto di tutti gli attori, i cittadini in primis, gli operatori e le aziende del settore. Non ultima la necessità di un governo del secondo pilastro tra controllo del fenomeno dei fondi integrativi alla trasparenza delle offerte assicurative in essere e future. Il nuovo governo in alcuni punti ribadisce l’importanza della salvaguardia del nostro SSN, l’attenzione a famiglie e disabili, la prevenzione anche sui posti di lavoro e il completamento bilanciato del percorso dell’autonomia differenziata, ma rimane incerto come sostenere economicamente e con maggiori fondi il sistema stesso e come realmente articolare le promesse alla base dell’accordo politico in atto. La sfida si giocherà tra sostenibilità, equa solidarietà, efficienza e innovazione, ma con attenzione alle dinamiche di rivoluzione delle offerte terapeutiche e di salute, che andranno omogeneamente assicurate a tutti i cittadini e lavoratori del nostro Paese.

 

Comments are closed for this article!