Skip to content

RICERCA, PRODUZIONE, PAZIENTE IL VALORE DELL’INDUSTRIA NEL CONTRASTO ALLA RESISTENZA ANTIMICROBICA IN ITALIA

Date

13 Set 2021

Time

14:00 - 17:15
  • 00

    giorni

  • 00

    ore

  • 00

    minuti

  • 00

    secondi

Il contrasto all’antimicrobico resistenza è una sfida globale che coinvolge tutti gli attori, dagli operatori sanitari alle istituzioni sanitarie, ai produttori sino ai pazienti, con l’obiettivo di mitigare un fenomeno che ogni anno genera un carico assistenziale e di mortalità ormai superiore a quello di tante condizioni croniche.

Ciò è particolarmente vero per il Nostro Paese che in Europa, registra l’epidemiologia più alta di patogeni multi-resistenti o resistenti a particolari classi di antibiotici, come i carbapenemi.

Le armi per combattere, ed auspicabilmente vincere questa battaglia, passano attraverso la ricerca, lo sviluppo e la produzione di nuovi antibiotici, capaci di contrastare le infezioni sostenute da patogeni resistenti a  maggiore criticità, ma anche attraverso la formazione sulle pratiche di controllo del rischio infettivo e di stewardship antimicrobica oltre che  sul potenziamento della diagnostica microbiologica.

Shionogi, azienda farmaceutica giapponese, presente in Italia dal 2013, con più di 140 anni di storia e basata sulla ricerca di nuove ed innovative molecole, tra cui gli antibiotici,  che possano migliorare la vita dei pazienti ed ACS Dobfar, azienda Italiana e leader mondiale nella produzioni di antibiotici, hanno siglato una partnership, che  vede protagonista il Nostro Paese, per la fase finale di produzione di una nuova ed innovativa molecola indirizzata al trattamento delle infezioni ospedaliere causate da patogeni multi-resistenti e/o resistenti ai carbapenemi e con limitate opzioni di cura, per garantirne la fornitura  agli ospedali italiani ed ai Paesi Europei dove opera Shionogi EU (UK, Spagna, Francia, Germania ed Austria).

Questo incontro ha come obiettivi la presentazione di due realtà aziendali impegnate in una collaborazione virtuosa in termini di contributo alla crescita e allo sviluppo del Paese, sia dal punto di vista della sicurezza di un farmaco di sicuro rilievo nel panorama nazionale ed internazionale sia dal punto di vista industriale, nonché il potenziale ruolo della politica regionale nel promuovere ricerca e innovazione, nell’attrazione degli investimenti e nell’internazionalizzazione. Si dibatterà quindi sulle best practice politiche da adottare: promozione della ricerca e dell’innovazione industriale, gestione dei fondi e degli strumenti agevolativi a favore delle imprese.