Descrizione evento

Milano Expo 2015: l’attenzione di tutto il mondo sarà rivolta per sei mesi verso l’Italia, verso Milano, e verso questo importante evento globale che si propone una riflessione sulle grandi tematiche della nutrizione del pianeta e quindi sui temi consequenziali dell’organizzazione efficiente delle risorse, della loro equa redistribuzione e della sostenibilità economica ed organizzativa del nuovo sistema di governance che scaturirà da tali ragionamenti.

iscriviti on line

Anche il comparto Sanità verrà investito da tali riflessioni e dovrà assumersi pertanto la responsabilità, dal canto suo, di declinare i vari focus dell’Expo su quelle che sono le proprie definite specificità trovando perciò occasioni di confronto tra i vari stakeholder nazionali, ma soprattutto internazionali da cui far fluire una serie di proposte di soluzioni che andranno ad affrontare quelle che ormai sono state individuate come priorità tra le sfide da combattere e vincere nel nuovo millennio.

Forte della propria esperienza specifica in materia, Motore Sanità intende fornire il proprio contributo alla riflessione organizzando un convegno di respiro internazionale che inquadri lo stato attuale dell’arte, proponendo in primis un confronto tra i diversi sistemi sanitari europei e che vada poi a riflettere più in profondità grazie al contributo dei massimi rappresentanti delle istituzioni sanitarie nazionali ed esperti della materia.

Il primo tema del dibattere sarà il governo dell’innovazione farmacologica riflettendo su come modificare gli attuali sistemi di controllo della spesa (pay-back, definizione prezzi farmaci, sistema dei rimborsi, ai meccanismi di rimborso condizionato “managed entry agreements”), per approdare ai tetti di spesa per farmaceutica ospedaliera & territoriale.

Il secondo tema da affrontare riguarda i percorsi reali e teorici di farmaco-economia (HTA, Costo-Efficacia, Costo – Utilità): e quindi, in breve, il dilemma su quali indicatori considerare meglio descrittivi della realtà: se quelli di performance presentati delle varie aziende o pensare ad indicatori più appropriati di economia sanitaria?

E come governare l’innovazione organizzativa che da tutto ciò potrebbe derivare? Nel senso: l’organizzazione sanitaria è pronta a ricevere tali spinte di portata così innovative?

Altro grande tema del dibattere riguarda l’innovazione tecnologica poiché spesso si assiste al paradosso per cui si investono grandi quantità di denaro in apparecchiature all’avanguardia molto sofisticate, ma poi a causa del fatto che il loro impiego risulta molto dispendioso, vengono poco utilizzate non garantendo il ritorno dell’investimento in termini di miglioramento delle prestazioni fornite all’utenza.

Non mancheranno workshop tematici che esporranno casi paradigmatici e situazioni rappresentative di uno spaccato del mondo reale per una conoscenza più esauriente ed esaustiva circa i temi trattati.