ONCOLOGIA E CRONICITÀ

Il tema dell’assistenza alla cronicità si lega inevitabilmente a quello dell’invecchiamento della popolazione, essendo il paziente di riferimento spesso una persona, per lo più anziana, affetta da più patologie croniche incidenti contemporaneamente (comorbidità o multimorbidità), le cui esigenze assistenziali sono determinate non solo da fattori legati alle condizioni cliniche, ma anche ad altri determinanti (status

MODELLI ORGANIZZATIVI PER IL PAZIENTE CHIRURGICO

Il Protocollo ERAS (dall’inglese Enhanced Recovery After Surgery) nasce con l’obiettivo di garantire, dopo l’intervento chirurgico, un recupero ottimale e un ritorno precoce alle attività quotidiane con un significativo impatto sulla qualità della vita dei pazienti e sui conseguenti risparmi economici derivati da un minor numero di complicanze post-operatorie e di giorni di degenza. La

NUOVI APPROCCI ALL’ANTIBIOTICO-RESISTENZA: dalla gestione clinica alla sostenibilità del sistema

La tematica delle infezioni correlate all’assistenza (ICA) viene affrontata in Italia da oltre trent’anni, ma rappresenta ancora oggi uno dei maggiori problemi per la Sanità pubblica. Inizialmente individuate solo come di origine ospedaliera o “nosocomiale” sono da sempre oggetto di attenzione per l’impatto clinico, sanitario ed economico che determinano sull’assistenza. Le ICA, presenti sì negli

SUMMER SCHOOL 2018 – GOVERNARE IL CAMBIAMENTO

Il sistema sanitario nazionale attraversa un momento difficile. Seppur siano state fornite alcune risposte alle necessità di cura di patologie importanti quali l’Epatite C o i Tumori intervenendo con fondi specifici assegnati, rimangono inevase le problematiche principali del sistema quali la riduzione delle liste d’attesa, il finanziamento adeguato della sanità italiana e l’omogeneità di offerta

RETE ONCOLOGICA IN PUGLIA – COME RIDURRE LA MOBILITÀ PASSIVA

– Programma – Invito stampa – Comunicato stampa – Rassegna stampa   SLIDES – Giovanni Gorgoni, Commissario Straordinario AReSS Puglia – Gianni Amunni, Direttore Generale, Istituto per lo Studio, la Prevenzione e la Rete Oncologica (ISPRO) Regione Toscana – Lucia Bisceglia, Dirigente dell’Area Epidemiologica & Care Intelligence AReSS Puglia – Gerardo Botti, Direttore Scientifico Istituto Tumori IRCCS Pascale

SANITÀ PUBBLICA E PRIVATA NEL SSN

– Programma – Invito stampa – Comunicato stampa – Rassegna stampa   SLIDES – Angelo Del Favero, Direttore Generale Istituto Superiore di Sanità – Vincenzo Giannattasio Dell’Isola, Business Unit Director Southern Europe Healthcare Solutions & Partnerships at Boston Scientific – Sebastiano Marra, Responsabile Dipartimento Malattie Cardiovascolari Gruppo Villa Maria – Roberto Soj, Direttore Generale Lombardia Informatica – Alessio Terzi,

INNOVAZIONE E CURE PRIMARIE. COORDINAMENTO FIMMG-COOPERATIVE. I NUMERI DELLA PRESA IN CARICO

– Programma – Invito stampa – Comunicato stampa – Rassegna stampa SLIDES – Davide Lauri, Presidente CMMC – Stefano Ongaro, Componente CdA Cooperativa GST – Umberto Motta, Presidente Cooperativa COSMA Lecco – Roberto Soj, Direttore Generale LISPA – Stefano Bernardelli, Presidente Ordine dei Medici di Mantova – Maria Luigia Mottes, Presidente dell’Associazione Diabetici della Provincia di Milano   La riforma lombarda

IL MODELLO LIGURE – LA CENTRALITÀ DEL PAZIENTE. L’AGENDA SUL FUTURO

– Programma – Invito stampa – Comunicato stampa – Rassegna stampa SLIDES – Sonia Viale, Vice Presidente Giunta e Assessore Sanità Regione Liguria – Filippo Ansaldi, A.Li.Sa Regione Liguria – Elisabetta Borachia, Presidente Federfarma Liguria – Bruna Rebagliati, Direttore Generale ASL 4 – Giovanni Ucci, Direttore Generale Policlinico IRCCS San Martino Genova – Monica Calamai, Direttore Generale Diritti di Cittadinanza

LE RETI ONCOLOGICA ED EMATOLOGICA NEL VENETO

– Programma – Invito stampa – Comunicato stampa – Rassegna stampa SLIDES – Domenico Mantoan, Direttore Generale Area Sanità e Sociale Regione del Veneto – Pierfranco Conte, Direttore SC Oncologia Medica 2 Istituto Oncologico Veneto, Coordinatore della Rete Oncologica Veneta  – Vittorina Zagonel, Direttore Dipartimento di Oncologia Clinica e Sperimentale, Istituto Oncologico Veneto IRCCS Padova – Gianpietro Semenzato, Direttore

IL FUTURO DELLA REUMATOLOGIA IN VENETO

– Programma SLIDES – Margherita Andretta, Direttore UOC HTA Azienda Zero Regione del Veneto – Claudio Pilerci, Direttore della Sezione Attuazione Programmazione Sanitaria Regione del Veneto   Le malattie reumatiche costituiscono la seconda causa più frequente di disabilità dopo le malattie cardiovascolari. Negli ultimi anni la qualità di vita della popolazione affetta da queste patologie ha visto